PRIMARIE PD, IN PROVINCIA DI FROSINONE OLTRE 70 SEGGI PER LA SCELTA TRA SCHLEIN E BONACCINI

FANTINI: PD UNICO PARTITO DOVE I CITTADINI POSSONO SCEGLIERE 

Saranno oltre 70 i seggi domani in Provincia di Frosinone, allestiti nei diversi comuni, per le primarie del Partito democratico nelle quali si individuerà il nuovo segretario nazionale. Si potrà scegliere tra Elly Schlein e Stefano Bonaccini. Per votare è necessario un documento di identità, la tessera elettorale e, per chi non è iscritto al Pd, un contributo di 2 €. Possono votare tutte le cittadine e i cittadini della provincia di Frosinone dalle 8:00 alle 20:00. Le postazioni dei seggi sono rintracciabili a questo link:  https://trovaseggio.primariepd2023.it/r/t/step2a

“Le primarie di domani per la scelta del nuovo segretario del Partito democratico – spiega il segretario provinciale Luca Fantini – rappresentano uno straordinario esercizio di democrazia, perché il Pd è l’unico partito dove i cittadini possono scegliere la classe dirigente e l’indirizzo politico per affrontare le sfide del futuro. Partecipare è necessario per esprimere le proprie opinioni, per incidere fattivamente sulla vita politica del Paese, per costruire insieme l’alternativa alle destre e tornare al governo del Paese. Da domani inizia un nuovo percorso per un Pd che si batta ancora maggiormente sulla centralità del lavoro, per la giustizia sociale, per il contrasto ai cambiamenti climatici, per i diritti civili, per contrastare le disuguaglianze drammaticamente cresciute a causa della pandemia e della crisi economica. La provincia di Frosinone ha già risposto in maniera davvero importante ai congressi di circolo delle scorse settimane. Hanno votato oltre 1800 iscritti, un numero davvero non scontato se si pensa che si sono svolte le convenzioni ad una settimana dal termine della campagna elettorale per le regionali, dove seppur all’interno di una sconfitta il Pd a Frosinone ha ottenuto la percentuale più alta di tutto il Lazio. La nostra comunità è viva, partecipe e vuole incidere sul futuro del Pd e dell’Italia. Scegliamo insieme una nuova guida, aprendoci all’esterno, a chiunque voglia condividere questo percorso con noi e per un Partito democratico perno essenziale di qualsiasi alternativa a questo governo in Italia. Permettetemi di ringraziare i segretari, i circoli, la commissione congressuale, il gruppo dirigente per aver organizzato al meglio la giornata di domani. Sono sicuro – conclude – che la partecipazione sarà straordinaria”.

Lascia il tuo commento
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail