Le prospettive di breve e medio termine delineate nel DEF appaiono alla portata del nostro Paese, anche se restano fortemente condizionate dall’effettivo superamento, grazie ad un efficace, veloce ed esteso piano vaccinale, dei confinamenti e della sospensione delle attività produttive”. Così la Corte dei Conti nel “Rapporto sul coordinamento della finanza pubblica” “Una strategia per la ripartenza non può, quindi, non puntare al superamento delle fragilità che caratterizzano la nostra economia.

Molto dipenderà dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e dalle riforme strutturali che lo accompagnano”. Cioè Riforma del Fisco, della Pubblica Amministrazione, della Giustizia e del welfare. Quanto alla riforma del fisco Corte dei Conti dopo aver rilevato che Il “proliferare di trattamenti tributari differenziati hanno condotto ad un prelievo concentrato sui redditi da lavoro dipendente e pensione, piuttosto sbilanciato sui redditi medi e con andamenti irregolari e distorsivi delle aliquote marginali effettive”, suggerisce al Governo di valutare l’ipotesi di “un parziale spostamento del prelievo dall’Irpef all’Iva”. Che in Italia vi sia una mirabile concentrazione di opulunza in mani private e’ risaputo, tuttavia trasecola la proposta dell’aumento dell’iva facendole ricadere l’irpef, con l’obiettivo di trasformare lo stato di diritto in una societa’ per azioni, quella per chiarire in cui i soli dividendi vanno reinvestiti in servizi, ossia una societa’ che non investe se non dopo i dividendi realizzati con le tasse; giacche’ pero’ le tasse sono troppo onerose si tende a non pagarle, cosicche’ si realizzano margini di stabilita’ personale in antetisi alla impostazione statale anticostituzionale: infatti lo stato non deve prima guadagnare con il fisco per investire, ma investire a prescindere, con l’espediente della sovranita’ monetaria in cui in mancanza di introiti fiscali si immette denaro per garantire servizi adeguati, investimenti, crescita, e solo in seguito pagamenti fiscali.

Lascia il tuo commento
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail