Musk in procinto di criptovalute

Elon Musk ha annunciato che entro venerdì-oggi-chiuderà l’accordo per Twitter e procederà al pagamento della offerta di 44 miliardi di dollari che aveva proposto originariamente. Se Musk trasformerà Twitter in una piattaforma per pagamenti di criptovalute, come secondo qualche anticipazione, ciò vuole dire che il vecchio Twitter non esisterà più e lo stato profondo statunitense perderà il suo principale organo di propaganda, asseriscono gli addetti ai lavori ostili alla censura imperante dei social. La strada per il social di Trump, Truth, sarebbe cosi’ spianata. A quel punto, sarà evidente che c’è stata sin dal principio una sponda tra Trump e Musk per togliere di mezzo Twitter.
https://t.me/disclosetv/9688. Imperversa in questa fase un agone economico, finanziario ed industriale immane, che coinvolge indirettamente anche Trump e la propria piattaforma social quotata in borsa a Wall Street. Se Facebook all’epoca subi’ una coercizione da parte dei propri investitori nell’estromettere l’ex presidente americano dalla galassia delle proprie strutture di pubblicazione, oggi il “gigante” informatico si vede  per lo piu’ abbandonato dai giovanissimi ed ha esortato Trump a ritornare nel suo campo di comunicazione digitale. A tale auspicio Donald Trump, trainante dal punto di vista dei proseliti in ogni sua esternazione,  ha risposto picche asserendo che gia’ dispone di uno strumento digitale specializzato in social e comunicazione: Truth. Zucherberg sembra annaspare nello stallo che avvolge il suo ultimo progetto di realta’ virtuale che vede pochi iscritti e riscontri non importanti dal punto di vista del gradimento. Anche il settore di scambi commerciali di Meta non e’ stato in grado di egemonizzare il palcoscenico giacche’ siti come Subito in Italia ma anche Amazon, e Bay rinato e gli omologhi cinesi, risultano prediletti per quell’ambito. Trump in questa contingenza ha assicurato che avrebbe continuato a pubblicare esclusivamente su Truth social senza piu’ riapprodare sulle infrastrutture digitali dei concorrenti.

Il social di Trump in Italia non ha realizzato un profluvio di iscritti come si credeva, ed anche Rumble, unico social da sempre accondiscendente con il magnate americano di origini tedesche, riesce ad imporsi nel mercato italiano come nemesi di Fecebook ed affini. Dunque appare installata una situazione di progressiva obsolescenza dei social network in generale. Anche se l’introduzione delle monete digitali e la rimodulazione dei social network in fonti di scambio economico e valutario sembrano propedeutiche di uno scontro bancario, finanziario ed industriale tra l’agglomerato di multinazionali, banche, fondi di investimento di stampo globalista e progressista assiepati dietro le borse finanziarie, le istituzioni ed i social network occidentali; ed il macrocosmo di attori minori di medesima matrice di cui Trump e’ tedoforo, binariamente alle fazioni ecclesiastiche evangeliste, cattoliche tradizionali e cristiane ortodosse.

Le autorità di controllo del mercato turche hanno deciso di imporre una multa di 18 milioni di dollari a Meta (Facebook) per abuso di posizione dominante sul mercato. A questo si aggiunga il fatto che la società di Zuckerberg ha perso nell’ultimo anno più della metà del suo valore. Il mondo dei social che conoscevamo presto non esisterà più, di questo passo. Lo stato profondo sta perdendo i suoi strumenti di propaganda, controllo, influenza e categorizzazione commerciale, dicono i dissenzienti rispetto l’ordine di vita attuale. Ma la possibilita’ di vedere Twitter plasmato sulla criptovaluta e Facebook innestato sulla moneta Lybra, lascia presupporre che la guerra finanziaria e bancaria che vede in lizza anche Putin, si sta digitalizzando come tutto l’esistente, e potrebbe adoperare i social come dei veri e propri contenitori commerciali intersecati con comunita’ effettive che convivono e si scambiano prodotti e monete, in formato digitale e con risvolti fisici. Nel senso che i social potrebbero diventare tosto un metaverso munito di propria moneta ed organizzazione commerciale, comunicazionale, sociale, che ibridi realta’ ed informatica, eludendo i tradizionali apparati di potere.

Lascia il tuo commento
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail