Momenti di tensione per il movimento 5 stelle

Polemiche sempre più aspre all’interno del M5s. Stefano Buffagni ex viceministro non riconfermato, attacca i suoi colleghi: “Dopo questi mesi di gestione disastrosa del Movimento dobbiamo lavorare per risollevarlo e non distruggere un sogno che condividiamo da anni. È ormai chiaro che il movimento 5 stelle è dinanzi ad un bivio ritornare populista o continuare ad essere schiavo delle oligarghie.

Anche Spadafora va all’attacco “La meritocrazia e competenza va applicata, non annunciata“. Intanto, lo Sport non è stato delegato a nessuno, tra tre giorni scade la Riforma tanto attesa e dei ristori neppure l’ombra! E nessuno dei grandi competenti di sport che dica una parola…’, ma smentisce le indiscrezioni che lo darebbero in uscita dal movimento.

Non si fermano qui le critiche tuona anche Bugani: “15 anni di battaglie per diventare una costola di Berlusconi? Un trionfo“. L’ unica certezza è che ad essere stato aperto come una scatoletta di tonno è stato proprio il movimento.   

Lascia il tuo commento
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail