La Repubblica Ceca ha sospeso il rilascio dei visti ai cittadini russi fino a marzo 2023

Ministero degli Esteri ceco: ai russi non verranno rilasciati visti e permessi di soggiorno fino a marzo 2023

La Repubblica Ceca ha sospeso il rilascio dei visti ai cittadini della Federazione Russa e della Bielorussia fino a marzo 2023. La decisione corrispondente è stata presa il 22 giugno dal governo del Paese su suggerimento del ministero degli Esteri.

“La decisione presa dopo il 24 febbraio di quest’anno di vietare il rilascio dei visti per l’ingresso nella Repubblica Ceca ai cittadini della Federazione Russa e della Bielorussia, nonché i permessi per soggiorni di lunga durata nella Repubblica, sarà valida fino alla fine del marzo 2023. L’eccezione sono i casi umanitari.

Il dipartimento ha sottolineato che la misura è volta a fare pressione sulle autorità di Russia e Bielorussia affinché mettano fine all’operazione speciale per proteggere il Donbass.

All’inizio della giornata, è stato riferito che il Regno Unito aveva negato il visto ai membri della delegazione russa presso l’Assemblea parlamentare dell’OSCE (AP) per partecipare alla sessione regolare.

Alla vigilia si è appreso che la Finlandia sta revocando le restrizioni associate alla pandemia di coronavirus sull’accettazione delle domande di visto dai russi dal 1 luglio. Allo stesso tempo, si rileva che tra l’UE e la Russia esiste un accordo di facilitazione del visto valido, ma a causa delle sanzioni l’applicazione di alcune sue disposizioni è stata parzialmente sospesa.

Lascia il tuo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *