La “battaglia” tutta al Nord

Di Francesco Paolo Tondo*

E’ legge dello stato ma la cittadinanza insorge, relativamente il Green Pass; sono i documenti storici desecretati che lo dimostrano ed un certo tipo di stampa a diffonderlo ma il sud Italia non e’ certo reo della sua condizione negletta e degradata. Ad ogni modo, nella fattispecie del Green Pass e dell’obbligo alla mascherina, come riportano i filmati della “Casa del Sole tv”, la resistenza che infiamma l’Italia e rintuzza le misure legislative attuali, coinvolge sopratutto ed apparentemente soltanto il nord Italia. Infatti i disordini di piazza sottoforma di reiterate manifestazioni pubbliche a favore di bambini esenti da mascherine ed adulti liberi da Green Pass accomunano i principali centri urbani del settentrione. Quell’Italia stracolma di infrastrutture ed aziende che mortificano la mera Baviera, come perizia e produttivita’, secondo le affermazioni di De Benedetti ai microfoni della Gruber. Ebbene le citta’ del nord guerreggiano contro le misure governative alla stessa stregua del centro e nord europa, o del Brasile schierato con Bolsonaro nella Avenida Paolista presso San Paolo: Bolsonaro ha eluso la vaccinazione Covid personale nonche’ il Green Pass per il suo popolo. Da qui i suoi proseliti hanno superato quelli di Lula, ossia il predecessore encomiato per aver fatto crescere il Brasile come mai nella storia: quinta potenza mondiale. Tuttavia Bolsonare e’ attualmente osteggiato ed esecrato dai media e dalle istituzioni ed ong internazionali.

Il Nord Italia sta pugnando per quel sud Italia omertoso, annichilito, ricattabile alla luce degli esigui redditi, lavoro ed istruzione rispetto all’altra parte del Paese. E la vittoria sulla legalizzazione dei tamponi salivari in Italia e’ stata ottenuta dalla ritrosia di fette di popolazione, professionisti e politici settentrionali nel rispettare le prescrizioni statali del Covid. Cosi’ probabilmente per mezzo dell’Italia riottosa e consapevole, da Roma in su, glisseranno l’obbligo di Green Pass nonche’ di vaccinazione per tutti; il che risultera’ un presente di fratellanza e riunificazione verso il Sud, da parte della porzione piu’ sviluppata, evoluta e potente, non solo d’Italia, ma d’Europa sul piano industriale, finanziario e culturale.

Lascia il tuo commento
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail