Il Caso del Polo Sud impazza tra complottisti e Controinformazione.

Un vetusto, ma alternatamente dibattuto argomento nella sempre maggiore comunita’ dei complottisti di ogni sorta e’ il polo sud o antartico. Su Creepy Italia, rivista su Internet del settore, si parla apertamente dell’apparato arcano che giace in quelle lande freddissime, che tuttavia circa un milione di anni fa risultavano fitte di vegetazione per mezzo di un clima a grandi linee temperato. Se all’epoca della Pangea infatti risulta che l’Antartide stazionava al posto della Gran Bretagna e probabilmente ospitava l’Homo Habilis, desta sgomento la spartizione di questo luogo da parte di agenzie federali ed organizzazioni transnazionali che ne bloccano repentinamente con mezzi militari attivi sempre, l’avvicinamento e l’esplorazione.

Squadre di investigatori, redattori ed operatori mediatici risultano rapiti e poi rilasciati a causa di permanenza al Polo Sud; due donne negli anni novanta sono classificate come smarrite proprio in questa mastodontica distesa di ghiaccio.

C’e’ al Polo Sud il famigerato lago Vostok, ovviamente ghiacciato e dotato di un imponente anello metallico a tre chilometri di profondita’; a tal proposito folti gruppi minoritari di persone affermano dell’esistenza di navicelle spaziali su questo livello di superfice con societa’ segrete di matrice aliena. Inoltre sono stati accertati in questa porzione di terra limitrofa il lago Vostok anche gallerie sotterranee che dalle immagini di Google Earth non dissimulano efficacemente la tecnologia e l’approccio dell’uomo.

Al polo Sud ha sede una base militare afferente le principali nazioni del mondo ma la cosa che trasecola maggiormente e’ la presenza di vortici magnetici approfonditi reiterate volte con una sonda che al ritorno, misurava il tempo di trent’anni prima. Nel 1995 infatti tale sonda al ritorno da quel tipo di ricognizione portava lo stesso orario rapportato al 1965. Il che se non fa rabbrividire pone quesiti stranianti in merito al ruolo della scienza che forse occulta in modo parossistico certe verita’ apodittiche

Lascia il tuo commento
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail