Gratta e vinci: il piano imperfetto

Il Gratta e vinci da 500mila rubato del tabaccaio napoletano all’anziana signora è “vivo” ed al sicuro: il tabaccaio l’ha depositato in una banca di Latina singolare la sua affermazione: il tagliando è il mio.

Dove è stato”nascosto” il tagliando

Gaetano Scutellaro, 57 anni, come è stato anticipato nei giorni scorsi  era in fuga e cercava di dirigersi alle Canarie ma è stato fermato in tempo dalla polizia di frontiera all’aeroporto di Fiumicino prima di spiccare il volo. Al termin della perquisizione e la denuncia, il biglietto vincente non gli era stato ritrovato. Prima di partire l’uomo avrebbe aperto un conto corrente in una banca di Latina e depositato il biglietto vincente all’interno di una cassetta di sicurezza adesso in mano alle forze dell’ordine. A ricostruire la sua vicenda è stato il risultato dei tabulati telefonici rilavati dal suo cellulare. A Latina è emerso che l’uomo avesse fatto il biglietto per le isole Canarie. A tradire il negligente tabaccaio sono stati i numerosi accessi fatti al portale delle riscossioni vincite.

Lascia il tuo commento
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail