Cristo parla nuovamente di santita’: lettera alla veggente

LETTERA DI NOSTRO SIGNORE E NOSTRO DIO VIA SUOR BEGHE: RICOSTRUIRETE E RIPIANTERETE – 20 settembre 2023

“I miei figli, leggete e apprezzate le Mie lettere, ma attribuite loro vera importanza? Intendo nella vostra vita quotidiana, nei vostri pensieri, nel vostro comportamento? Siete commossi dai consigli, dalle proposte, dalle raccomandazioni che vengono date lì – per voi? Sì, miei diletti, voglio che siate santi ed essendo fedeli, applicatevi a seguire i miei consigli cristianissimi, che’ vi santificherete.

Sì, davvero, voglio che siate santi, ma cos’è la santità? “Non fa proprio per me”, pensate, senza ammetterlo davvero. Ebbene, io vi dico: sì, è per voi personalmente, per voi che mi state leggendo proprio in questo momento”. La santità è amare Dio più di se stessi, è dedicarsi per Me, è privarsi per Me, è lavorare per Me, è pensare a Me, alle Mie istruzioni che leggete nei Miei 4 Vangeli; e poi, quando pregate, non sia meccanico, no, pensate che mi state parlando, che sono al vostro fianco, che vi ascolto e che vi vedo, con i miei occhi, con il mio amore e con tutta La mia persona. Sì, miei cari, vi amo tanto e vi voglio nella Mia Casa eterna. Sì, tu, e tu, e tu che stai lì, sperando di non essere notato! Non mi manca nessuno, nemmeno tu, nemmeno tu!

Miei cari figli, la vita è una cosa seria e non dobbiamo sprecarla. Tutto ciò che sprecate non si perde, ma dovrete raccoglierlo, metterlo via, e poi ritrovarlo. Per questo è così importante avere una vita ordinata, una vita raccolta, una vita caritatevole. Voi non vedete gli avvenimenti che sono davanti a voi, ma io, che sono nell’Eternità Senza Tempo; vedo tutti i tempi, tutti i momenti di ognuno di voi e posso dirvi: “Attenzione! » o al contrario: “Va bene, continuate così”, o anche: “No, per favore evitate il diavolo e i suoi servi! “.

Attualmente siete sulla terra in un momento in cui il demonio è padrone di molti schiavi e questi schiavi sono ovunque. Li ha posti al vertice della piramide umana come un po’ ovunque nella società umana ed i suoi schiavi lavorano per lui: distruggono, spezzano, seminano disordine.

I paesi un tempo cattolici hanno apostatato ed i loro leader hanno fatto lo stesso, sono apostati. Non ci sono più leader preoccupati del bene comune, bensì per il proprio profitto personale e per obbedire ai propri padroni, essi stessi servitori di Satana. Il mondo è attualmente alla vigilia di grandi cataclismi perché il demonio ricerca tutto ciò che può nuocere all’uomo, creatura di Dio, amato da Dio e da Lui destinato alla Beatitudine Eterna.

Figli miei, sappiate che dovete santificarvi veramente perché il mondo depravato ha bisogno dei suoi santi per salvarlo, per partecipare alla Mia Croce Redentrice. Sono in mezzo a voi e mi troverete nelle Mie Chiese, nel Santissimo Sacramento dell’Eucaristia. Sì, è lì che mi troverete per rinnovare le vostre forze e ritornare nel mondo come Miei apostoli e, come dice il profeta Geremia: “sradicare e demolire, sterminare e distruggere, e poi ricostruire e ripiantare» (Ger 1,10). Sì, il Male sarà distrutto, il male sarà sterminato, il bene sarà ricostruito e ripiantato. Era già stato piantato ma un campo calpestato viene disfatto e dovrete ricostruirlo dopo aver eliminato il male che sarà ancora lì. Con la vostra santificazione ripianterete e ricostruirete.

Miei cari figli, passerete ore buie, anche nere, e questo deve accadere affinché IO possa decidere chi voglio tenere e chi voglio eliminare. Sono IO che risolverò la cosa, voi non potreste, quindi non dovreste provarci. Seguite il mio esempio di bontà, di sottomissione alla Volontà divina: lei vi proteggerà sulla terra oppure deciderà di portarvi nella Divina Dimora: sarà la sua scelta, non vostra, ma se sarete nel Mio Cielo o sulla terra rinnovata, sia fatta la Mia Volontà e non la vostra….

Vi sto preparando un futuro radioso, per questo voglio che siate santi. La santità, come quella di Santa Teresa del Bambino Gesù, non è necessariamente visibile, ma bisogna essere BUONI e sempre migliori. Sarete allora un amato figlio di Dio ed Io gioirò della vostra compagnia per l’Eternità mentre vi farò il dono più bello: quello di essere santi tra i Miei Santi in Paradiso!

Vi amo, non mi stanco mai di dirvelo e vi dico a presto, a prestissimo, per la Vita!

Vi benedico, nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Così sia.

Il vostro amato divino Maestro

Lascia il tuo commento
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail