Cassino e il traffico, le soluzioni sono elementari.

Di Francesco Trupiano

Che Cassino sia una città dal traffico difficilmente gestibile per come è strutturata è fuori dubbio. Che le ultime scelte strutturali, come la chiusura del traffico su Corso della Repubblica, ne abbiano aggravato enormemente la portata, è realtà. Ora, visto che questa amministrazione, cieca e sorda, a seconda delle necessità, abbia commesso il gravissimo errore di non attuare un nuovo PUT (piano urbano del traffico) prima ancora di cementificare le arterie principali, non resta che correre ai ripari. La soluzione, anche se non risolutiva, ma che può in qualche modo aiutare a canalizzare il traffico, esiste ed è davvero elementare. Basterebbe mettere mano alla segnaletica orizzontale, in parole povere fare strisce a terra sulle strade più capienti per poter creare più file di macchine (pensiamo a Via Garigliano e alcuni punti all’uscita delle principali rotatorie (ad esempio via Casilina Sud di fronte il C.C. Archi), dove per varie ragioni la congestione del traffico è più importante. Voglio dire è semplice, magari non risolutiva ma l’idea renderebbe più agevole la canalizzazione delle auto e, di conseguenza, contribuirebbe a sveltire il traffico. Come dire, il danno è fatto purtroppo, ed è enorme. Quantomeno corriamo ai ripari.

Lascia il tuo commento
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail